ITA Airways: cambia la procedura di imbarco

Con il nuovo sistema, i passeggeri verranno suddivisi in otto zone numerate, da 1 a 8, in base alla posizione del loro posto all'interno dell'aeromobile e al livello di appartenenza ai programmi fedeltà Volare o Skyteam.

Dal 5 giugno 2024, i passeggeri che voleranno con ITA Airways noteranno un cambiamento significativo nella procedura di imbarco. La compagnia italiana ha finalmente adottato un sistema di imbarco a zone, allineandosi con le pratiche standard del settore aereo internazionale. L’obiettivo è migliorare l’efficienza e ridurre il caos durante l’imbarco.

Leggi Anche: Ita Airways lancia il nuovo volo diretto Roma Fiumicino – Dubai

Perché ITA Airways ha cambiato procedura di imbarco?

Fino ad ora, ITA Airways era una delle poche compagnie tradizionali che imbarcava i passeggeri in due sole file: priority e non priority. Questo sistema era simile a quello delle compagnie low-cost, ma non rispondeva alle esigenze di efficienza e ordine che caratterizzano i vettori internazionali. La decisione di passare all’imbarco a zone rappresenta un passo avanti significativo per la compagnia italiana.

Come funziona la nuova procedura di imbarco a zone

Con il nuovo sistema, i passeggeri verranno suddivisi in otto zone numerate, da 1 a 8, in base alla posizione del loro posto all’interno dell’aeromobile e al livello di appartenenza ai programmi fedeltà Volare o Skyteam. Questa informazione sarà chiaramente indicata sulla carta di imbarco.

Il personale di bordo chiamerà i passeggeri per zona, iniziando con i passeggeri prioritari. Questo gruppo include i membri dei Club Esclusivi, i viaggiatori in classe Business, Superior, Premium e Comfort Economy, le famiglie con bambini e i passeggeri che hanno richiesto assistenza speciale.

Come riconoscere la propria zona di imbarco

Sebbene la numerazione delle zone fosse già presente sui biglietti ITA Airways (e prima di Alitalia), questa procedura non era mai stata attivata. I passeggeri troveranno ora la loro zona indicata sulla carta di imbarco. Questo cambiamento è particolarmente evidente sui voli a lungo raggio, dove in passato venivano utilizzati solo tre gruppi di imbarco: priority e due gruppi basati sulla posizione dei sedili.

I benefici della nuova procedura di imbarco

Il nuovo sistema di imbarco a zone promette di portare diversi vantaggi sia per i passeggeri che per la compagnia aerea. Per i passeggeri, il processo sarà più ordinato e meno stressante. Non ci sarà più bisogno di mettersi in fila per 40 minuti prima dell’apertura del gate.

Naturalmente, ci sarà un periodo di adattamento per i passeggeri italiani, che dovranno abituarsi a questa nuova procedura. All’estero, gli addetti al gate sono generalmente più rigidi nel rimandare indietro le persone che cercano di imbarcarsi fuori turno. Speriamo che anche in Italia si adotti questo approccio per mantenere l’ordine durante l’imbarco.

***

CONTINUA A LEGGERE SU BUSINESSMOBILITY.TRAVEL

Per non perderti davvero nulla seguici anche su LinkedIn, Instagram e TikTok

 

 

 

 

Abbiamo parlato di:

Resta sempre aggiornato

Con la nostra newsletter ricevi anteprime, notizie e approfondimenti dal mondo del Business Travel.

Condividi:

Ultime news