Sita: migliora la gestione dei bagagli nel trasporto aereo

Dai risultati di Sita Baggage IT Insights è l'automazione dei bagagli è la via da seguire per migliorare ulteriormente la buona gestione da parte delle compagnie aeree

Sita ha annunciato un significativo miglioramento nel tasso di bagagli smarriti nel settore del trasporto aereo. Secondo il nuovo rapporto Sita Baggage IT Insights 2024, il numero di bagagli gestiti in modo improprio è sceso da 7,6 a 6,9 per 1.000 passeggeri nel 2023. Questo miglioramento è stato raggiunto nonostante il numero di passeggeri sia salito oltre i livelli del 2019, raggiungendo i 5,2 miliardi, un traguardo significativo dopo cinque anni di crescita.

Leggi Anche: Ita Airways: cambia la procedura di imbarco

Investimenti tecnologici: determinanti per la gestione bagagli

Il rapporto sottolinea l’impatto positivo degli investimenti tecnologici a lungo termine. Dal 2007 al 2023, il tasso di cattiva gestione dei bagagli è diminuito del 63%, mentre il traffico passeggeri è aumentato del 111%. Tuttavia, il settore deve ancora affrontare delle sfide, in particolare la gestione dell’aumento dei volumi dei bagagli.

L’obiettivo ora è portare avanti l’agenda di digitalizzazione del settore, attraverso l’intelligenza artificiale per l’analisi dei dati e sulla tecnologia di visione artificiale per la gestione automatizzata dei bagagli. Questa spinta deve includere la completa automazione, una buona comunicazione e la piena visibilità del viaggio di ogni borsa.

Un’indagine separata condotta da SITA ha rivelato che i passeggeri sono sempre più ansiosi riguardo a ritardi e cancellazioni, con il 32% che esprime preoccupazioni nel 2023. Due terzi delle compagnie aeree offrono ora il servizio di consegna bagagli senza assistenza, e l’85% degli aeroporti offre la consegna bagagli self-service, rispondendo alla crescente domanda di tecnologie self-service per migliorare i flussi di passeggeri.

Gestione bagagli: fondamentale la collaborazione tra compagnie aeree

La collaborazione tra compagnie aeree e aeroporti è fondamentale per migliorare la gestione dei bagagli. Al momento del ritiro dei bagagli, solo il 58% delle compagnie aeree condivide i dati, mentre il 66% degli aeroporti condivide le informazioni sulla consegna dei bagagli con le compagnie aeree. La IATA ha richiesto un tracciamento completo dei bagagli e dati sullo stato in tempo reale come parte della sua iniziativa Risoluzione 753.

“Il miglioramento del tasso di bagagli smarriti nel 2023 è un’ottima notizia per i passeggeri e per l’aviazione” ha dichiarato David Lavorel, CEO di Sita. “È particolarmente impressionante se si considera che il traffico passeggeri globale è cresciuto fortemente nel 2023 ed è destinato a raddoppiare entro il 2040. Dai risultati di Sita Baggage IT Insights vediamo chiaramente che l’automazione dei bagagli è la via da seguire, con maggiore collaborazione, maggiore comunicazione con i passeggeri. Investire in nuove tecnologie come l’intelligenza artificiale e la visione artificiale è fondamentale per rendere il viaggio più agevole. Tecnologie come queste sono essenziali perché ci aiutano a raccogliere, integrare e condividere i dati in modo efficace, rendendo il processo decisionale più semplice e automatizzato.” 

 

Risultati Regionali: Nord America, Europa e Asia del Pacifico

Guardando al Nord America, il rapporto SITA Baggage IT Insights mostra un modesto calo a lungo termine del tasso di cattiva gestione dei bagagli, da 7,1 per 1.000 bagagli nel 2007 a 5,8 nel 2023. Negli Stati Uniti, le compagnie aeree hanno ridotto i bagagli smarriti del 9% su base annua, grazie a un maggior numero di lavoratori in prima linea e agli investimenti in attrezzature per i bagagli e tecnologia informatica.

In Europa, il rapporto mostra che la regione ha registrato il più grande calo a lungo termine a livello globale nel tasso di cattiva gestione dei bagagli, passando da 16,6 per 1.000 bagagli nel 2007 a 10,6 nel 2023. Questo miglioramento è attribuito agli investimenti significativi nella tecnologia e nella digitalizzazione dei processi di gestione dei bagagli.

Nell’Asia del Pacifico, il rapporto Baggage IT Insights di Sita indica un tasso di gestione errata dei bagagli costante a lungo termine, pari a 3,1 per 1.000 bagagli nel 2007 e 3,0 nel 2023. Questo dato riflette il tasso migliore a livello globale in termini di bagagli smarriti, evidenziando il successo degli investimenti nella digitalizzazione del processo di gestione dei bagagli nella regione, nonostante le sfide della ripresa.

Le innovazioni tecnologiche alla base del futuro del settore

Il rapporto evidenzia come le tecnologie emergenti, come l’intelligenza artificiale e la visione artificiale, stiano trasformando il settore del trasporto aereo. Queste tecnologie consentono una gestione più efficiente e accurata dei bagagli, riducendo il rischio di smarrimenti e migliorando l’esperienza complessiva dei passeggeri. La digitalizzazione e l’automazione sono considerate cruciali per affrontare l’aumento del traffico passeggeri previsto nei prossimi decenni.

Un aspetto chiave del miglioramento continuo nella gestione dei bagagli è l’adozione di soluzioni self-service da parte dei passeggeri. Attualmente, il 32% dei passeggeri utilizza informazioni sul ritiro dei bagagli inviate direttamente sul proprio cellulare. Una migliore comunicazione e visibilità per i passeggeri incoraggerà un maggiore utilizzo del self-service digitale e darà loro un maggiore controllo sul proprio viaggio.

***

CONTINUA A LEGGERE SU BUSINESSMOBILITY.TRAVEL

Per non perderti davvero nulla seguici anche su LinkedIn, Instagram e TikTok

 

Abbiamo parlato di:

Resta sempre aggiornato

Con la nostra newsletter ricevi anteprime, notizie e approfondimenti dal mondo del Business Travel.

Condividi:

Ultime news