Oltre 40 clienti per la partnership tra Sabre e Revolut

13/02/2024
Le carte virtuali di Revolut vengono generate all’interno della piattaforma Sabre Virtual Payments, consentendo ai clienti di pagare facilmente compagnie aeree, hotel e altri fornitori di viaggi

Ottimi risultati per la partnership tra la piattaforma di prenotazioni globale Sabre Corporation e la società fintech – anch’essa globale – che offre servizi bancari Revolut: sono oltre 40 le società che hanno sposato questa soluzione in meno di un anno. Le carte virtuali di Revolut vengono generate all’interno della piattaforma Sabre Virtual Payments, consentendo ai clienti di pagare facilmente compagnie aeree, hotel e altri fornitori di viaggi con maggiore flessibilità e sicurezza.

Leggi Anche: Bit 2024: si celebra il ’23 ma il boom dei prezzi e quello delle low cost preoccupa

Sicurezza e velocità nei pagamenti

Il rapido processo di onboarding dei nuovi clienti è stato ridotto da mesi a pochi giorni, consentendo ai clienti di iniziare a effettuare transazioni e pagare i fornitori in modo rapido ed efficiente, grazie anche a una integrazione completa per la tecnologia di carte virtuali. Che propongono tassi preferenziali nella conversione della valuta di un paese in un’altra e informazioni in tempo reale attraverso una gestione semplificata dei cambi (FX) e migliori tassi di accettazione dei pagamenti.

“Offrire le soluzioni di pagamento virtuale che le nostre agenzie di viaggio apprezzano e di cui hanno bisogno è un’area di interesse strategico e sempre una priorità assoluta per noi, e siamo entusiasti di vedere che questa partnership sta facendo esattamente questo. Sono molto orgoglioso della grande collaborazione tra il nostro team Sabre Virtual Payments e Revolut, soprattutto per quanto riguarda i tempi di implementazione, l’efficienza operativa e le esigenze di pagamenti B2B transfrontalieri per i nostri clienti”, ha affermato Celia Pereiro, amministratore delegato di Payments presso Sciabola.

Leggi Anche: Sul mercato italiano dei pagamenti irrompe Pliant. Con la forza di Visa

Accelera la digitalizzazione

Questa partnership, come molte altre nel settore, accelera la digitalizzazione dei pagamenti nei viaggi. Rendendoli più sicuri per i viaggiatori e di più facile rendicontazione per le amministrazioni delle società.

“Revolut è entusiasta di promuovere la digitalizzazione nel settore dei viaggi insieme al nostro partner Sabre. Insieme, stiamo razionalizzando le transazioni attraverso la nostra suite di carte virtuali e dei prodotti di pagamento basati su API. Quest’anno abbiamo portato la nostra offerta congiunta a decine di aziende e non vediamo l’ora di offrire ancora più valore ai clienti nel 2024”, il commento di Will Hannan, responsabile globale delle vendite di Embedded Finance per Revolut.

Leggi Anche: Carte di credito virtuali: una risorsa per i business traveller

Carte virtuali: un mercato in salute

Secondo Future Market Insights, il mercato delle carte virtuali raggiungerà un valore di 1.300 miliardi di dollari entro il 2032, con una crescita prevista del 12,2% tra il 2022 e il 2032. I principali fattori di crescita sono la crescente adozione di piattaforme di emissione di carte virtuali, la richiesta di soluzioni di pagamento sicure e convenienti e la crescente penetrazione degli smartphone e dell’eCommerce.

***

CONTINUA A LEGGERE SU BUSINESSMOBILITY.TRAVEL

Per non perderti davvero nulla seguici anche su LinkedIn, Instagram e TikTok

Abbiamo parlato di:

Resta sempre aggiornato

Con la nostra newsletter ricevi anteprime, notizie e approfondimenti dal mondo del Business Travel.

Condividi:

Ultime news